DAILY NEWS

17/01/2017

Day 7 11,25 New Delhi

Sono tornata a casa.
Sono tornata nella mia casa indiana di Delhi e dal viaggio a Calcutta ho portato con me nuovi tessuti e nuove consapevolezze.
I movimenti dell'anima sono difficili da raccontare e questo forse non è il luogo più adatto, ma sono stati forti e molteplici.
Calcutta smuove, incanta e atterrisce e ti rimane inesorabilmente addosso.
I nuovi tessuti sono più semplici da narrare.
Overweight sul volo del ritorno.
Giro last minute frenetico al mercato per trovare quelle meravigliose valigie rigate per contenerli tutti.
Viaggio di ritorno di notte in un aereo strapieno con in braccio perfino una statua di Ganesh da 480099 chili.
Polvere tra i capelli, negli occhi, nei vestiti e una stanchezza infinita,quella delle grandi emozioni.
Poi però apertura dei pacchi stamattina in un'estate totale.
Un'infinità di saree uno più spettacolare dell'altro, tutti scelti uno ad uno, con rigore e pazienza (vi confesso il mio lavoro non è per nulla semplice, dietro il lato glamour ci sono valigie pesantissime da preparare e trasportare, ore e ore a scegliere nella paura di sbagliare, tempi lunghissimi nel traffico più atroce per andare da un posto all'altro e molto molto altro)
Poi però la meraviglia assoluta di guardare con gli occhi dell'amore quelle finezze di fili, quei colori inimmaginabili, quella bellezza delle stoffe ricamate e tessute a mano.
Ed allora eccomi qui, estatica e pronta a trasformarli in nuovi Raptus, in una fredda mattina a Delhi, con una nebbia leggera fuori ed il cuore ancora rivolto a Calcutta.
-continua-
(Nella foto alcune delle meraviglie trovate ieri a Kolkata nel mio personale tempietto mattutino di ringraziamento per tutto quello che ho la fortuna di poter vivere)



Day 7 11,25 New Delhi

Sono tornata a casa.
Sono tornata nella mia casa indiana di Delhi e dal viaggio a Calcutta ho portato con me nuovi tessuti e nuove consapevolezze.
I movimenti dell'anima sono difficili da raccontare e questo forse non è il luogo più adatto, ma sono stati forti e molteplici.
Calcutta smuove, incanta e atterrisce e ti rimane inesorabilmente addosso.
I nuovi tessuti sono più semplici da narrare.
Overweight sul volo del ritorno.
Giro last minute frenetico al mercato per trovare quelle meravigliose valigie rigate per contenerli tutti.
Viaggio di ritorno di notte in un aereo strapieno con in braccio perfino una statua di Ganesh da 480099 chili.
Polvere tra i capelli, negli occhi, nei vestiti e una stanchezza infinita,quella delle grandi emozioni.
Poi però apertura dei pacchi stamattina in un'estate totale.
Un'infinità di saree uno più spettacolare dell'altro, tutti scelti uno ad uno, con rigore e pazienza (vi confesso il mio lavoro non è per nulla semplice, dietro il lato glamour ci sono valigie pesantissime da preparare e trasportare, ore e ore a scegliere nella paura di sbagliare, tempi lunghissimi nel traffico più atroce per andare da un posto all'altro e molto molto altro)
Poi però la meraviglia assoluta di guardare con gli occhi dell'amore quelle finezze di fili, quei colori inimmaginabili, quella bellezza delle stoffe ricamate e tessute a mano.
Ed allora eccomi qui, estatica e pronta a trasformarli in nuovi Raptus, in una fredda mattina a Delhi, con una nebbia leggera fuori ed il cuore ancora rivolto a Calcutta.
-continua-
(Nella foto alcune delle meraviglie trovate ieri a Kolkata nel mio personale tempietto mattutino di ringraziamento per tutto quello che ho la fortuna di poter vivere)



FILOSOFIAvideoGALLERYDAILYNEWScontattiRaptusizzati DIVINESHOPAtelieREventi

© DIVINE ROSE SRL 2007-2019INFORMATIVA PRIVACY
P.IVA 01175420254 CREDITS

© DIVINE ROSE SRL 2007-2019INFORMATIVA PRIVACY P.IVA 01175420254 CREDITS