DAILY NEWS

18/11/2018

L'ho capito solo a Kathmandu.
E solo dopo aver girato, chiesto, studiato in giro per la città.
Le Pashmine possono essere il più grande falso storico oppure la più grande meraviglia del creato, non ci sono mezze misure.
Pieno il mondo è delle prime, rarefatte e difficili da trovare le seconde.
Complicato ed illusorio.
Io volevo quelle tessute a mano, talmente leggere ed impalpabili da scivolare dentro un anello.
Volevo quelle tinte in colori naturali e morbide come carezze.
Volevo le originali, le uniche quelle tessute ancora a mano.
Perché la vera pashmina può essere la coperta di Linus, e se ti abitui non ne puoi più fare a meno.
Io non faccio un viaggio senza averne una con me.
Leggerissima, sempre nella borsa, d'estate e d'inverno, diventa l'amica più fedele.
Per esserlo però deve essere vera e credetemi è davvero complicato trovare le originali, le autentiche.
Io ci sono riuscita e ne sono molto fiera.
Di cachemire purissimo, della parte delicata del sotto gola delle capre di montagna, che strofinandosi contro gli arbusti, lasciano il pelo che viene poi raccolto e pazientemente filato e tessuto.
Un oggetto da batticuore.
E cosi, felice di averle trovate, impalpabili e divine, le ho fatte arrivare in Italia.
Sono la meraviglia delle meraviglie, ed averle attorno al collo diventa privilegio.
Sono pochissime, in 7 sofisticati colori e lunedì potranno essere vostre.
Seguitemi, vi svelerò come.
E sono certa che diventerà distillato d'amore, oggetto d'amare per sempre.

Ps ho infilato non uno ma mille anelli su una pashmina per provarne la verità, e già che c'ero me li sono messi addosso anche io...



L'ho capito solo a Kathmandu.
E solo dopo aver girato, chiesto, studiato in giro per la città.
Le Pashmine possono essere il più grande falso storico oppure la più grande meraviglia del creato, non ci sono mezze misure.
Pieno il mondo è delle prime, rarefatte e difficili da trovare le seconde.
Complicato ed illusorio.
Io volevo quelle tessute a mano, talmente leggere ed impalpabili da scivolare dentro un anello.
Volevo quelle tinte in colori naturali e morbide come carezze.
Volevo le originali, le uniche quelle tessute ancora a mano.
Perché la vera pashmina può essere la coperta di Linus, e se ti abitui non ne puoi più fare a meno.
Io non faccio un viaggio senza averne una con me.
Leggerissima, sempre nella borsa, d'estate e d'inverno, diventa l'amica più fedele.
Per esserlo però deve essere vera e credetemi è davvero complicato trovare le originali, le autentiche.
Io ci sono riuscita e ne sono molto fiera.
Di cachemire purissimo, della parte delicata del sotto gola delle capre di montagna, che strofinandosi contro gli arbusti, lasciano il pelo che viene poi raccolto e pazientemente filato e tessuto.
Un oggetto da batticuore.
E cosi, felice di averle trovate, impalpabili e divine, le ho fatte arrivare in Italia.
Sono la meraviglia delle meraviglie, ed averle attorno al collo diventa privilegio.
Sono pochissime, in 7 sofisticati colori e lunedì potranno essere vostre.
Seguitemi, vi svelerò come.
E sono certa che diventerà distillato d'amore, oggetto d'amare per sempre.

Ps ho infilato non uno ma mille anelli su una pashmina per provarne la verità, e già che c'ero me li sono messi addosso anche io...



FILOSOFIAvideoGALLERYDAILYNEWScontattiRaptusizzati DIVINESHOPAtelieREventi

© DIVINE ROSE SRL 2007-2019INFORMATIVA PRIVACY
P.IVA 01175420254 CREDITS

© DIVINE ROSE SRL 2007-2019INFORMATIVA PRIVACY P.IVA 01175420254 CREDITS