DAILY NEWS

03/06/2018

Più viaggiamo più diventa facile capire il valore delle differenze.
Che poi viaggiare non significa solo farlo fisicamente, ma informarsi, leggere, parlare con persone diverse da te.
Il valore delle differenze diventa così il nostro bagaglio più grande, la chiave che ci fa capire che il mondo è uno solo e mescolato diventa magnifico ma non solo, diventa risorsa per il futuro.
Chiudersi nel proprio orticello nella convinzione che sia il meglio, il giusto per noi, solo perché ci siamo nati lì, più fortunati forse di altri, ma per assoluto caso, è l'errore fatale.
Più conosciamo e più ci mescoliamo e accettiamo la bellezza delle differenze, meglio tutto può diventare.
Aver paura delle diversità e chiudersi nel proprio piccolo mondo asettico e ristretto, è pura follia.
Il mondo è in movimento, fluisce per dolore o per scelta, ma fluisce.
E dobbiamo esserne consapevoli, aiutando questo inevitabile fluire.
E non saranno certo piccoli uomini con piccole leggi ad impedirlo.
Azioniamo il pensiero e ricordiamoci che i confini e le linee diritte le abbiamo inventate noi, il mondo è uno solo ed è rotondo.
(Nella foto del mio #pastoestetico #109, i tessuti sono indiani e cinesi, il piccolo Tajine è marocchino, il sale Himalayano, il piatto inglese, la pesca italiana.
Esempio naturalmente di carattere puramente estetico, ma esemplificativo)



Più viaggiamo più diventa facile capire il valore delle differenze.
Che poi viaggiare non significa solo farlo fisicamente, ma informarsi, leggere, parlare con persone diverse da te.
Il valore delle differenze diventa così il nostro bagaglio più grande, la chiave che ci fa capire che il mondo è uno solo e mescolato diventa magnifico ma non solo, diventa risorsa per il futuro.
Chiudersi nel proprio orticello nella convinzione che sia il meglio, il giusto per noi, solo perché ci siamo nati lì, più fortunati forse di altri, ma per assoluto caso, è l'errore fatale.
Più conosciamo e più ci mescoliamo e accettiamo la bellezza delle differenze, meglio tutto può diventare.
Aver paura delle diversità e chiudersi nel proprio piccolo mondo asettico e ristretto, è pura follia.
Il mondo è in movimento, fluisce per dolore o per scelta, ma fluisce.
E dobbiamo esserne consapevoli, aiutando questo inevitabile fluire.
E non saranno certo piccoli uomini con piccole leggi ad impedirlo.
Azioniamo il pensiero e ricordiamoci che i confini e le linee diritte le abbiamo inventate noi, il mondo è uno solo ed è rotondo.
(Nella foto del mio #pastoestetico #109, i tessuti sono indiani e cinesi, il piccolo Tajine è marocchino, il sale Himalayano, il piatto inglese, la pesca italiana.
Esempio naturalmente di carattere puramente estetico, ma esemplificativo)



FILOSOFIAvideoGALLERYDAILYNEWScontattiRaptusizzati DIVINESHOPAtelieREventi

© DIVINE ROSE SRL 2007-2019INFORMATIVA PRIVACY
P.IVA 01175420254 CREDITS

© DIVINE ROSE SRL 2007-2019INFORMATIVA PRIVACY P.IVA 01175420254 CREDITS