DAILY NEWS

19/01/2018

Day 4 New Delhi 23,01

Trafelata, volo in partenza, milioni di valigie cariche di tessuti e la solita appiccicosa, invadente paura di volare addosso.
Bevo un bicchiere di vino rosso in aeroporto, caldo e cattivo, ma non importa, il mio volo per Delhi sta per partire ed io devo correre.
Salgo e mi lascio cadere affranta sul sedile, allaccio la cintura e chiudo gli occhi.
Lascio che la paura mi attraversi e penso ad altro mentre i motori spingono l'aereo verso il decollo.
E il mio pensiero va veloce a Calcutta che sto lasciando e ad un incontro bello, con una donna elegante e raffinata, che chiusa nella sua bellissima casa vende in una delle sue stanze pure meraviglie.
Si perché lei è a capo di una onlus che fa lavorare 800 donne sparse nelle zone intorno a Calcutta aiutandole.
Loro ricamano in modo sublime con una tecnica chiamata Khanta.
E io ho comprato da lei alcuni tessuti di una bellezza indescrivibile, quasi delle opere d'arte.
Mentre l'aereo decolla e la mia paura è allo zenith penso a cosa potranno diventare, a quale piccola e preziosa Edizione Limitata nascerà in Atelier e grazie a loro e tutto si placa.
Paura e rumori di motori sono lontani, rimane solo il piacere della bellezza, che va cercata con amore e attenzione ma che quando si rivela è in grado di annullare tutto il resto, permette l'immersione totale, quella che sa sconfiggere anche i fantasmi, quella che alimenta potente le intuizioni.
-continua-



Day 4 New Delhi 23,01

Trafelata, volo in partenza, milioni di valigie cariche di tessuti e la solita appiccicosa, invadente paura di volare addosso.
Bevo un bicchiere di vino rosso in aeroporto, caldo e cattivo, ma non importa, il mio volo per Delhi sta per partire ed io devo correre.
Salgo e mi lascio cadere affranta sul sedile, allaccio la cintura e chiudo gli occhi.
Lascio che la paura mi attraversi e penso ad altro mentre i motori spingono l'aereo verso il decollo.
E il mio pensiero va veloce a Calcutta che sto lasciando e ad un incontro bello, con una donna elegante e raffinata, che chiusa nella sua bellissima casa vende in una delle sue stanze pure meraviglie.
Si perché lei è a capo di una onlus che fa lavorare 800 donne sparse nelle zone intorno a Calcutta aiutandole.
Loro ricamano in modo sublime con una tecnica chiamata Khanta.
E io ho comprato da lei alcuni tessuti di una bellezza indescrivibile, quasi delle opere d'arte.
Mentre l'aereo decolla e la mia paura è allo zenith penso a cosa potranno diventare, a quale piccola e preziosa Edizione Limitata nascerà in Atelier e grazie a loro e tutto si placa.
Paura e rumori di motori sono lontani, rimane solo il piacere della bellezza, che va cercata con amore e attenzione ma che quando si rivela è in grado di annullare tutto il resto, permette l'immersione totale, quella che sa sconfiggere anche i fantasmi, quella che alimenta potente le intuizioni.
-continua-



PHILOSOPHYvideosGALLERYDAILYNEWScontacts DIVINE SHOPAtelieREvents

© DIVINE ROSE SRL 2007-2018Policy Privacy
P.IVA 01175420254 CREDITS

© DIVINE ROSE SRL 2007-2018Policy Privacy P.IVA 01175420254 CREDITS