DAILY NEWS

17/07/2017

Koufonissi Day7 dei Bijoux Emotivi

Mi piacciono solo minimali.
Leggerissimi, minuscoli, accennati.
Dopo anni di macro bijoux, di mille bracciali e grandi orecchini ora è il tempo delle catenine leggere, delle minuscole manine di Fatima, dei micro ciondoli.
Sarà che ormai spesso, tutto mi sembra troppo e i 352545 bracciali per polsi come cattedrali che possiedo e conservo con cura, sono riservati alle occasioni più surreali o relegati nel mio immaginario popolato dalle immagini di Man Ray o da Iris Apfel.
Quindi per la valigia iperleggera 3 minuscoli bijoux sono perfetti.
Ma anche se piccoli e dal peso di piuma, vale anche per loro la regola del 3 e bisogna avere il coraggio supremo di scegliere.
In questo caso affidatevi al cuore, perché i bijoux, ciò che ci adorna, il gesto finale prima di uscire la sera, fateci caso, sono spesso figli di un moto emotivo.
Quindi bello portarsi in viaggio qualcosa che ricorda qualcosa.
I bijoux soventemente sono pegni d'amore, regali amati, ricordi speciali.
Sono quanto più di vicino e di pagano ci sia ad un gesto solenne perché adornarsi già di per se' significa amarsi, e ornarsi di gesti regalati diventa simbolo.
Nel mio caso, i 3 prescelti arrivano da due regali speciali.
Due donne, due momenti diversi, due occasioni che non dimenticherò.
Monica, anima d'eleganza inarrivabile di Zoe a Pietrasanta, alla fine di 2 magici giorni passati insieme, mi ha fatto un dono bellissimo, 2 catene impalpabili da mettere al collo, piene di simboli e bellezza.
Silvia, divina proprietaria del meraviglioso VerdeLilla a Torino, in un'occasione per me davvero importante, con gesto veloce e pieno di sentimento mi ha donato un pacchettino soave che conteneva un bracciale impalpabile.
E allora con me in giro per queste isolette, non vi sono solo 3 bijoux che ornano scollature e gesti, ma una scia d'amore che mi fa ricordare gli incontri belli della vita e due donne speciali.
-continua-



Koufonissi Day7 dei Bijoux Emotivi

Mi piacciono solo minimali.
Leggerissimi, minuscoli, accennati.
Dopo anni di macro bijoux, di mille bracciali e grandi orecchini ora è il tempo delle catenine leggere, delle minuscole manine di Fatima, dei micro ciondoli.
Sarà che ormai spesso, tutto mi sembra troppo e i 352545 bracciali per polsi come cattedrali che possiedo e conservo con cura, sono riservati alle occasioni più surreali o relegati nel mio immaginario popolato dalle immagini di Man Ray o da Iris Apfel.
Quindi per la valigia iperleggera 3 minuscoli bijoux sono perfetti.
Ma anche se piccoli e dal peso di piuma, vale anche per loro la regola del 3 e bisogna avere il coraggio supremo di scegliere.
In questo caso affidatevi al cuore, perché i bijoux, ciò che ci adorna, il gesto finale prima di uscire la sera, fateci caso, sono spesso figli di un moto emotivo.
Quindi bello portarsi in viaggio qualcosa che ricorda qualcosa.
I bijoux soventemente sono pegni d'amore, regali amati, ricordi speciali.
Sono quanto più di vicino e di pagano ci sia ad un gesto solenne perché adornarsi già di per se' significa amarsi, e ornarsi di gesti regalati diventa simbolo.
Nel mio caso, i 3 prescelti arrivano da due regali speciali.
Due donne, due momenti diversi, due occasioni che non dimenticherò.
Monica, anima d'eleganza inarrivabile di Zoe a Pietrasanta, alla fine di 2 magici giorni passati insieme, mi ha fatto un dono bellissimo, 2 catene impalpabili da mettere al collo, piene di simboli e bellezza.
Silvia, divina proprietaria del meraviglioso VerdeLilla a Torino, in un'occasione per me davvero importante, con gesto veloce e pieno di sentimento mi ha donato un pacchettino soave che conteneva un bracciale impalpabile.
E allora con me in giro per queste isolette, non vi sono solo 3 bijoux che ornano scollature e gesti, ma una scia d'amore che mi fa ricordare gli incontri belli della vita e due donne speciali.
-continua-



PHILOSOPHYvideosGALLERYDAILYNEWScontacts DIVINE SHOPAtelieREvents

© DIVINE ROSE SRL 2007-2018Policy Privacy
P.IVA 01175420254 CREDITS

© DIVINE ROSE SRL 2007-2018Policy Privacy P.IVA 01175420254 CREDITS