DAILY NEWS

31/07/2016

O dell'Ossessione delle Buste e Bustine

Non c'è viaggio senza le bustine.
è una cosa che arriva da lontano questa necessità assoluta di avere tutte le cose divise.
Forse da mia nonna che era sempre piena di sacchettini e contenitori per ogni cosa.
Lei così elegante e viaggiatrice coraggiosa all'inizio del secolo scorso era sempre piena di buste e bustine, è uno dei ricordi più nitidi che ho di lei.
Quindi questa cosa dei microcontenitori mi rassicura.
Evita perdite di tempo.
Perché la bustina o contenitore da viaggio ti da la sensazione (spesso assolutamente effimera) che sia tutto al posto giusto, che sia tutto a disposizione.
E allora la mia valigia delle vacanze è un proliferare di buste d'ogni tipo.
è che mi piacciono anche molto esteticamente e allora vuoi non avere la busta per l'Ipad?
E poi quella per le creme da sole,quella per i bracciali e orecchini, naturalmente ci vuole quella per medicine ed integratori e come può mancare il piccolo contenitore per il rossetto da viaggio?
Qualche sottoveste, 2 Kimoni ma mille bustine.
Ecco sublimo piccole nevrosi da spostamento dentro alla mia collezione infinita di buste e bustine che amo follemente e che quando trovo in giro per il mondo compro sempre.
Sono una collezionista seriale.
è una piccola mania che mi ricollega al mio passato, a quel pezzo di famiglia che so ha influenzato in modo evidente i miei passi di oggi.
Vederle li' in valigia e nella borsa da spiaggia, appoggiate con nonchalance ma tutte insieme mi rassicura e mi fa sentire bene.
Sento che tutto quello di cui ho bisogno è lì a portata di mano.
E poi piccolo dettaglio non indifferente appagano il mio esasperato senso estetico perché si, loro devono essere tutte compatibili.
Perché nevrosi nella nevrosi le scelgo anche con cura facendo la valigia... E quelle giuste vengono prescelte tra le mille della mia collezione infinita.
Ovvero tutte le buste che mi porto in viaggio devono stare bene cromaticamente e graficamente tra di loro, devono formare un unicum che appaghi sempre il mio occhio bisognoso di armonia ed il mio desiderio di bello costante.
E allora che buste e bustine sia.
Se no che vacanza sarebbe?
Mi raccontate se anche voi avete qualche piccola mania da viaggio o se mi devo sentire davvero sola in compagnia di questa mia piccola ed estetica nevrosi?
E non a caso tutti ma proprio tutti i R&R sono consegnati dentro una piccola bustina con i manici, di garza nude color, da usare in mille modi...
-continua-
(Nella foto le bustine qui con me a Patmos, che mi accompagnano fedeli e mi fanno sentire bene.
Naturalmente perfettamente in armonia tra loro...)



O dell'Ossessione delle Buste e Bustine

Non c'è viaggio senza le bustine.
è una cosa che arriva da lontano questa necessità assoluta di avere tutte le cose divise.
Forse da mia nonna che era sempre piena di sacchettini e contenitori per ogni cosa.
Lei così elegante e viaggiatrice coraggiosa all'inizio del secolo scorso era sempre piena di buste e bustine, è uno dei ricordi più nitidi che ho di lei.
Quindi questa cosa dei microcontenitori mi rassicura.
Evita perdite di tempo.
Perché la bustina o contenitore da viaggio ti da la sensazione (spesso assolutamente effimera) che sia tutto al posto giusto, che sia tutto a disposizione.
E allora la mia valigia delle vacanze è un proliferare di buste d'ogni tipo.
è che mi piacciono anche molto esteticamente e allora vuoi non avere la busta per l'Ipad?
E poi quella per le creme da sole,quella per i bracciali e orecchini, naturalmente ci vuole quella per medicine ed integratori e come può mancare il piccolo contenitore per il rossetto da viaggio?
Qualche sottoveste, 2 Kimoni ma mille bustine.
Ecco sublimo piccole nevrosi da spostamento dentro alla mia collezione infinita di buste e bustine che amo follemente e che quando trovo in giro per il mondo compro sempre.
Sono una collezionista seriale.
è una piccola mania che mi ricollega al mio passato, a quel pezzo di famiglia che so ha influenzato in modo evidente i miei passi di oggi.
Vederle li' in valigia e nella borsa da spiaggia, appoggiate con nonchalance ma tutte insieme mi rassicura e mi fa sentire bene.
Sento che tutto quello di cui ho bisogno è lì a portata di mano.
E poi piccolo dettaglio non indifferente appagano il mio esasperato senso estetico perché si, loro devono essere tutte compatibili.
Perché nevrosi nella nevrosi le scelgo anche con cura facendo la valigia... E quelle giuste vengono prescelte tra le mille della mia collezione infinita.
Ovvero tutte le buste che mi porto in viaggio devono stare bene cromaticamente e graficamente tra di loro, devono formare un unicum che appaghi sempre il mio occhio bisognoso di armonia ed il mio desiderio di bello costante.
E allora che buste e bustine sia.
Se no che vacanza sarebbe?
Mi raccontate se anche voi avete qualche piccola mania da viaggio o se mi devo sentire davvero sola in compagnia di questa mia piccola ed estetica nevrosi?
E non a caso tutti ma proprio tutti i R&R sono consegnati dentro una piccola bustina con i manici, di garza nude color, da usare in mille modi...
-continua-
(Nella foto le bustine qui con me a Patmos, che mi accompagnano fedeli e mi fanno sentire bene.
Naturalmente perfettamente in armonia tra loro...)



PHILOSOPHYvideosGALLERYDAILYNEWScontacts DIVINE SHOPAtelieREvents

© DIVINE ROSE SRL 2007-2018Policy Privacy
P.IVA 01175420254 CREDITS

© DIVINE ROSE SRL 2007-2018Policy Privacy P.IVA 01175420254 CREDITS