DAILY NEWS

14/07/2016

Day3
Il Mio Giardino dell'Eden

Rifuggo la gente in vacanza.
Ho bisogno di silenzio e solitudine.
Non amo feste e cene affollate.
Cerco una stanza tutta per me.
Le idee più lucenti nascono mentre compio gesti semplici.
Stamattina ha piovuto e ho camminato a piedi scalzi sull'erba.
Confesso, quasi mi piacciono di più queste nubi veloci e cariche di pioggia che il sole accecante.
Mi piace l'odore della terra bagnata e il mare in lontananza scuro e rumoroso mi fa sognare vite già vissute.
Ho bisogno d'ombra non amo abbronzarmi e sempre di più mi piace il retro delle cose, la loro parte più nascosta.
Mi piace anche quella malinconia silenziosa che accompagna gli stacchi dal lavoro e dai ritmi frenetici in cui ti trovi all'improvviso e devi ridare senso ai tuoi gesti.
Devi capire, e non è semplice metterlo in atto, che la lentezza regala spazio.
Cogliere e guardare uno ad uno quei fiori caduti di bouganvillea, tutti così belli e diversi uno dall'altro diventa quasi una meditazione.
Ecco voglio amare sempre di più i gesti molto piccoli e molto semplici.
E respirare a fondo.
Respirare molto.
Ed avere sempre di più il coraggio di fare ciò che amo davvero.
(Nella foto i due Raptus da cui non riesco a separarmi in questi giorni isolani, la mia Black Long Liquid sottoveste ed lo Short Black Bird Dress Coat,con loro addosso mi sento un po'Virginia Woolf, un po' Anais Nin è un pochino anche Lady Mary e sono felice)



Day3
Il Mio Giardino dell'Eden

Rifuggo la gente in vacanza.
Ho bisogno di silenzio e solitudine.
Non amo feste e cene affollate.
Cerco una stanza tutta per me.
Le idee più lucenti nascono mentre compio gesti semplici.
Stamattina ha piovuto e ho camminato a piedi scalzi sull'erba.
Confesso, quasi mi piacciono di più queste nubi veloci e cariche di pioggia che il sole accecante.
Mi piace l'odore della terra bagnata e il mare in lontananza scuro e rumoroso mi fa sognare vite già vissute.
Ho bisogno d'ombra non amo abbronzarmi e sempre di più mi piace il retro delle cose, la loro parte più nascosta.
Mi piace anche quella malinconia silenziosa che accompagna gli stacchi dal lavoro e dai ritmi frenetici in cui ti trovi all'improvviso e devi ridare senso ai tuoi gesti.
Devi capire, e non è semplice metterlo in atto, che la lentezza regala spazio.
Cogliere e guardare uno ad uno quei fiori caduti di bouganvillea, tutti così belli e diversi uno dall'altro diventa quasi una meditazione.
Ecco voglio amare sempre di più i gesti molto piccoli e molto semplici.
E respirare a fondo.
Respirare molto.
Ed avere sempre di più il coraggio di fare ciò che amo davvero.
(Nella foto i due Raptus da cui non riesco a separarmi in questi giorni isolani, la mia Black Long Liquid sottoveste ed lo Short Black Bird Dress Coat,con loro addosso mi sento un po'Virginia Woolf, un po' Anais Nin è un pochino anche Lady Mary e sono felice)



PHILOSOPHYvideosGALLERYDAILYNEWScontacts DIVINE SHOPAtelieREvents

© DIVINE ROSE SRL 2007-2018Policy Privacy
P.IVA 01175420254 CREDITS

© DIVINE ROSE SRL 2007-2018Policy Privacy P.IVA 01175420254 CREDITS