DAILY NEWS

02/07/2018

Devo mettere un po' di spazio.
Devo lasciar decantare le emozioni.
Lasciar fluire le cose e lavare via tutta quella stanchezza per lasciar risplendere solo il nucleo perfetto di quello che è successo.
Ormai ho capito la mia modalità.
Durante il giorno della sfilata, divento di pietra e sorrisi, spiego come camminare, parlo con più donne possibile, lascio che mi raccontino la loro storia, guardo come stanno con i vestiti, insegno loro i gesti e le attitudini che dovranno avere in passerella, dispenso energia positiva più che posso e sopratutto tengo ben presente l'obiettivo, per una giornata magica, catartica, terapeutica per ognuna di loro.
Ed io divento di roccia, non una lacrima, non uno sbandamento, solo forza, energia e sorrisi da distribuire a loro, donne immense e coraggiose.
Poi la sfilata, momento altissimo, messaggio di bellezza e coraggio, dove attitudini e volti delle donne si trasformano, diventando quasi trascendenti, trasformandosi in icone di bellezza assoluta.
Il tempo si ferma, e rimane solo bellezza, ed energia sublime.
Ed io volo con loro, sulla passerella e tra la gente, sopra il dolore, sopra la paura, in un tempo sospeso dove tutto è solo magia in terra.
Tutto diventa bellezza condivisa e la piazza stipata di gente che applaude e si commuove, si trasforma per una sera in un' arca di Noè, in un astronave privilegiata che viaggia verso le galassie della conoscenza.
Il giorno dopo il tracollo per me.
Cadono tutte le barriere, e rimane solo il mio nucleo fragile, quello che ha assorbito dolori ed emozioni.
E sono sopraffatta da tutto, so che l'unico modo per lasciare fluire tutto quel dolore e tutte quelle emozioni che ora mi sconquassano, è stare sola, in silenzio, dormendo il più possibile.
Il dolore moltiplicato e ben conosciuto così si dissolve lentamente, lasciando spazio solo all'essenza di ciò che abbiamo fatto, e alla gratitudine immensa per aver vissuto quei momenti.

(E lei è Laura, una delle donne più straordinarie che io abbia mai conosciuto)



Devo mettere un po' di spazio.
Devo lasciar decantare le emozioni.
Lasciar fluire le cose e lavare via tutta quella stanchezza per lasciar risplendere solo il nucleo perfetto di quello che è successo.
Ormai ho capito la mia modalità.
Durante il giorno della sfilata, divento di pietra e sorrisi, spiego come camminare, parlo con più donne possibile, lascio che mi raccontino la loro storia, guardo come stanno con i vestiti, insegno loro i gesti e le attitudini che dovranno avere in passerella, dispenso energia positiva più che posso e sopratutto tengo ben presente l'obiettivo, per una giornata magica, catartica, terapeutica per ognuna di loro.
Ed io divento di roccia, non una lacrima, non uno sbandamento, solo forza, energia e sorrisi da distribuire a loro, donne immense e coraggiose.
Poi la sfilata, momento altissimo, messaggio di bellezza e coraggio, dove attitudini e volti delle donne si trasformano, diventando quasi trascendenti, trasformandosi in icone di bellezza assoluta.
Il tempo si ferma, e rimane solo bellezza, ed energia sublime.
Ed io volo con loro, sulla passerella e tra la gente, sopra il dolore, sopra la paura, in un tempo sospeso dove tutto è solo magia in terra.
Tutto diventa bellezza condivisa e la piazza stipata di gente che applaude e si commuove, si trasforma per una sera in un' arca di Noè, in un astronave privilegiata che viaggia verso le galassie della conoscenza.
Il giorno dopo il tracollo per me.
Cadono tutte le barriere, e rimane solo il mio nucleo fragile, quello che ha assorbito dolori ed emozioni.
E sono sopraffatta da tutto, so che l'unico modo per lasciare fluire tutto quel dolore e tutte quelle emozioni che ora mi sconquassano, è stare sola, in silenzio, dormendo il più possibile.
Il dolore moltiplicato e ben conosciuto così si dissolve lentamente, lasciando spazio solo all'essenza di ciò che abbiamo fatto, e alla gratitudine immensa per aver vissuto quei momenti.

(E lei è Laura, una delle donne più straordinarie che io abbia mai conosciuto)



PHILOSOPHYvideosGALLERYDAILYNEWScontacts DIVINE SHOPAtelieREvents

© DIVINE ROSE SRL 2007-2018Policy Privacy
P.IVA 01175420254 CREDITS

© DIVINE ROSE SRL 2007-2018Policy Privacy P.IVA 01175420254 CREDITS