DAILY NEWS

09/03/2018

Luchino Visconti chiedeva ogni sera, in tutte le repliche di un'opera famosa da lui diretta alla Scala, un mazzo di rose rosse, vere, fresche e profumate per un tavolino sul palcoscenico.
Peccato però che il tavolino fosse un elemento di scena quasi invisibile, molto in fondo al palcoscenico, seminascosto.
Nessuno spettatore né delle prime file in platea e nemmeno di nessun ordine di palco avrebbe potuto mai riconoscere se quelle rose fossero vere o false, addirittura erano talmente lontane che quasi non avrebbero potuto riconoscere che fossero rose.
A chi gli chiedeva perché desiderasse ogni sera delle rose vere quando avrebbero tranquillamente potuto essere finte, visto che nessuno mai si sarebbe accorto della differenza, rispondeva... lo so io e questo è sufficiente.
Un genio innamorato dei dettagli.
Questa sua frase ha accompagnato costantemente la mia vita ed alimentato, facendola crescere a dismisura quella che già era una mia costante ossessione, l'amore folle per i dettagli.
Sopratutto se poco visibili e proprio per questo irrinunciabili.
Ecco, l'interno della tasca dei nuovi California Working Pant appaga questo desiderio, questa urgenza, questa visione che accompagna tutte le mie scelte.
Quel pezzetto di stoffa fa la differenza, anche se quasi mai nessuno se ne accorgerà
Lo so io e questo mi basta.
Mi piace pensare però che ci siano molte altre donne oltre a me, a cui batte forte il cuore per la magia dei dettagli quasi invisibili
Pura meraviglia quasi solo per se stesse.
E innamoramento immediato.
Attenzione però, perché questa è una strada senza ritorno...



Luchino Visconti chiedeva ogni sera, in tutte le repliche di un'opera famosa da lui diretta alla Scala, un mazzo di rose rosse, vere, fresche e profumate per un tavolino sul palcoscenico.
Peccato però che il tavolino fosse un elemento di scena quasi invisibile, molto in fondo al palcoscenico, seminascosto.
Nessuno spettatore né delle prime file in platea e nemmeno di nessun ordine di palco avrebbe potuto mai riconoscere se quelle rose fossero vere o false, addirittura erano talmente lontane che quasi non avrebbero potuto riconoscere che fossero rose.
A chi gli chiedeva perché desiderasse ogni sera delle rose vere quando avrebbero tranquillamente potuto essere finte, visto che nessuno mai si sarebbe accorto della differenza, rispondeva... lo so io e questo è sufficiente.
Un genio innamorato dei dettagli.
Questa sua frase ha accompagnato costantemente la mia vita ed alimentato, facendola crescere a dismisura quella che già era una mia costante ossessione, l'amore folle per i dettagli.
Sopratutto se poco visibili e proprio per questo irrinunciabili.
Ecco, l'interno della tasca dei nuovi California Working Pant appaga questo desiderio, questa urgenza, questa visione che accompagna tutte le mie scelte.
Quel pezzetto di stoffa fa la differenza, anche se quasi mai nessuno se ne accorgerà
Lo so io e questo mi basta.
Mi piace pensare però che ci siano molte altre donne oltre a me, a cui batte forte il cuore per la magia dei dettagli quasi invisibili
Pura meraviglia quasi solo per se stesse.
E innamoramento immediato.
Attenzione però, perché questa è una strada senza ritorno...



PHILOSOPHYvideosGALLERYDAILYNEWScontacts DIVINE SHOPAtelieREvents

© DIVINE ROSE SRL 2007-2018Policy Privacy
P.IVA 01175420254 CREDITS

© DIVINE ROSE SRL 2007-2018Policy Privacy P.IVA 01175420254 CREDITS