DAILY NEWS

31/01/2018

Day 16 tra Jaipur e Delhi 9,45

Lo so, uno vede queste valigie divine e pensa, mio dio che vita meravigliosa.
Però ci sono i dietro le quinte, che non andrebbero svelati ma che ogni tanto è bello fare.
Loro 3 erano pesantissime, quasi insollevabili e dovevano tornare con me assolutamente a Delhi oggi.
Non c'era il tempo per spedirle perché oggi ci dovrò lavorare qui a Delhi.
Dentro cotoni leggerissimi stampati a block print, velluti sublimi, vecchi Kantha scelti con cura, sciarpe impalpabili da trasformare in pezzi unici.
Il mio tesoro d'amore insomma.
Ovviamente io e Valeria partiamo in ritardo cronico dal nostro albergo a Jaipur per l'aeroporto stipate insieme alle valigie dentro una Uber minuscola, minuscola davvero, una scatolina, maledicendoci per non aver preso un taxi normale.
Arriviamo trafelate, in ritardo mostruoso e al gate c'è una fila immensa ed io devo poter volare davanti e in corridoio e in questo volo non hanno permesso la prenotazione dei posti, comincio a sudare e ad agitarmi, pensando anche al mostruoso overweight che dovrò pagare.
Poi come per incanto siano davanti al banco ed io e Valeria che in questo siamo simili, all'improvviso e in modo naturale usiamo quasi senza accorgercene, la tecnica raffinatissima della sicurezza di sè, del dare per scontato che quelle valigie voleranno con noi così come sono, nella normalità di viaggiare così cariche.
E succede.
Succede che la nostra tecnica di persuasione occulta sviluppata negli anni ed in migliaia di voli, funziona.
Succede che da un inferno preannunciato scivoliamo veloce dentro una semplicità perfetta.
La ragazza al banco non alza nemmeno un sopracciglio ed imbarca quell'inferno a righe e ci trova pure due posti davanti.
Io e Valeria sorridiamo e andiamo verso l'aereo.
Non è la prima volta che succede e non sarà nemmeno l'ultima.
Desideri una cosa e fai in modo che succeda, perché ci credi.
Volere è potere, dalle cose più piccole come un gruppo di valigie a righe piene di tesori, fino ai sogni più grandi, che spesso se intensamente voluti, se dati per certi, sentiti dentro di sè e coltivati con decisione in qualche modo accadono.



Day 16 tra Jaipur e Delhi 9,45

Lo so, uno vede queste valigie divine e pensa, mio dio che vita meravigliosa.
Però ci sono i dietro le quinte, che non andrebbero svelati ma che ogni tanto è bello fare.
Loro 3 erano pesantissime, quasi insollevabili e dovevano tornare con me assolutamente a Delhi oggi.
Non c'era il tempo per spedirle perché oggi ci dovrò lavorare qui a Delhi.
Dentro cotoni leggerissimi stampati a block print, velluti sublimi, vecchi Kantha scelti con cura, sciarpe impalpabili da trasformare in pezzi unici.
Il mio tesoro d'amore insomma.
Ovviamente io e Valeria partiamo in ritardo cronico dal nostro albergo a Jaipur per l'aeroporto stipate insieme alle valigie dentro una Uber minuscola, minuscola davvero, una scatolina, maledicendoci per non aver preso un taxi normale.
Arriviamo trafelate, in ritardo mostruoso e al gate c'è una fila immensa ed io devo poter volare davanti e in corridoio e in questo volo non hanno permesso la prenotazione dei posti, comincio a sudare e ad agitarmi, pensando anche al mostruoso overweight che dovrò pagare.
Poi come per incanto siano davanti al banco ed io e Valeria che in questo siamo simili, all'improvviso e in modo naturale usiamo quasi senza accorgercene, la tecnica raffinatissima della sicurezza di sè, del dare per scontato che quelle valigie voleranno con noi così come sono, nella normalità di viaggiare così cariche.
E succede.
Succede che la nostra tecnica di persuasione occulta sviluppata negli anni ed in migliaia di voli, funziona.
Succede che da un inferno preannunciato scivoliamo veloce dentro una semplicità perfetta.
La ragazza al banco non alza nemmeno un sopracciglio ed imbarca quell'inferno a righe e ci trova pure due posti davanti.
Io e Valeria sorridiamo e andiamo verso l'aereo.
Non è la prima volta che succede e non sarà nemmeno l'ultima.
Desideri una cosa e fai in modo che succeda, perché ci credi.
Volere è potere, dalle cose più piccole come un gruppo di valigie a righe piene di tesori, fino ai sogni più grandi, che spesso se intensamente voluti, se dati per certi, sentiti dentro di sè e coltivati con decisione in qualche modo accadono.



PHILOSOPHYvideosGALLERYDAILYNEWScontacts DIVINE SHOPAtelieREvents

© DIVINE ROSE SRL 2007-2018Policy Privacy
P.IVA 01175420254 CREDITS

© DIVINE ROSE SRL 2007-2018Policy Privacy P.IVA 01175420254 CREDITS